Tramo

TRAcciabilita e sicurezza del MOscato Spumante mediante analisi di elementi in tracce

Tramo si propone di sperimentare e sviluppare una piattaforma di monitoraggio delle linee di produzione del vino che consenta la tracciabilità dei mosti di Moscato in funzione anti-contraffazione. Questo mercato viene attualmente aggredito da mosti provenienti da aree extra-DOCG piemontese, fermentati e venduti anch’essi come “Moscato Spumante”, andando chiaramente in conflitto con lo Spumante prodotto da uve locali.

Il progetto Tramo parte da una base validata scientificamente tale per cui è possibile associare un mosto al terreno su cui è cresciuta la vigna, grazie al fatto che alcune sostanze passano dal terreno all’uva. In particolare, la presenza di alcuni elementi in micro-quantità (terre rare) permettono la tracciabilità grazie ad una medesima “impronta digitale”. Il progetto Tramo si propone di identificare un nuovo insieme di parametri chimico-fisici del mosto, misurabili tramite sensori specializzati collocati sulla linea di produzione del vino o in una fase di iniziale di validazione dei mosti, che consenta di affiancare all’analisi dei micro-elementi la misura di parametri misurabili con metodi più accessibili. Il progetto si propone di utilizzare metodologie analitiche di laboratorio e applicare metodi statistici di correlazione fra i risultati ottenuti per elaborare un concetto di sistema applicabile “sul campo” adatto alla validazione dei prodotti in entrata in funzione di anti-contraffazione, pensato per i mosti di Moscato ma potenzialmente estendibile ad altri prodotti dell’agricoltura.

Il progetto di ricerca ha come scopo finale la progettazione e la prototipazione di una piattaforma tecnologica rivolta alla tracciabilità dei mosti di moscato, che per l’applicabilità alla produzione deve essere verificata prima che questi siano immessi nell’impianto di produzione. Il sistema pilota sarà basato su una vasca di raccolta del mosto preliminare alla linea, corredata da una rete di sensori ad immersione, possibilmente senza immissione di reagenti e in grado di rilevare, per il set di parametri identificato nelle fasi precedenti, sia i valori istantanei che le tendenze nel breve periodo, e di restituire sulla base di questi valori la provenienza del mosto analizzato.

 

Partner partecipanti:

  • Antica Cantina Boido s.r.l.
  • Capetti Elettronica s.r.l.
  • Sinergo soc. coop.